Archivio 2011-2016

Tabulas - Manlio Cammmarata progetti editoriali


Blog e altro di Manlio Cammarata

Manlio Cammarata progetti editoriali
Lo Zen e l'arte dell'edizione degli ebook
Fare libri elettronici è un mestiere nuovo, anzi antico
Il senso di questo sito

Su di me,
se ti interessa conoscermi
Tutti i miei libri
su carta o in ebook
(1987-2015)

In primo piano
Blog
Self-publishing
Piccolo manuale della buona scrittura
Libri e-libri
Recensioni in 2000 battute
Lingua lessa e cervello fritto
Tabulae del terzo millennio
InterLex Newsletter
Normativa sull'editoria
Indice storico
Contatti
Informazioni su Tabulas
 

I dati dell'ISTAT sulla lettura nel 2015 non fotografano la realtà

Gli italiani leggono poco. Ma quanti leggono gli ebook?

In primo piano - 27 gennaio 2016
Come sta il libro in Italia? Male, grazie, come sempre. Però migliora. Nel 2015 sarebbero stati "recuperati" più di quattrocentomila lettori dei 2,4 milioni persi durante la crisi economica. Ma i conti non tornano: mancano gli ebook.

Il 13 gennaio scorso l'Istituto nazionale di statistica ha comunicato i primi dati sulla lettura di libri in Italia nel 2015. I numeri sono più o meno quelli di sempre: nel 2015, dice l'ISTAT, "si stima che il 42% delle persone di 6 anni e più (circa 24 milioni) abbia letto almeno un libro nei 12 mesi precedenti l'intervista per motivi non strettamente scolastici o professionali. Il dato appare stabile rispetto al 2014, dopo la diminuzione iniziata nel 2011".

Quarantadue per cento. Significa che ben più della metà degli italiani non legge neanche un libro l'anno. In Svezia, tanto per fare un esempio, nel 2014 la percentuale dei lettori era vicina al 72 per cento. Però c'è un dato positivo: rispetto al 2014 c'è stata una crescita, dopo tre anni in discesa. L'ufficio studi dell'Associazione italiana editori (AIE) legge così i dati dell'ISTAT:

"Nel 2015 la lettura di libri (esclusi gli e-book) è tornata, dopo due anni, a crescere. L’annuale indagine di Istat indica una ricomparsa del segno positivo: +1,7% rispetto al 2014. Così, se nel 2014 era il 41,5 della popolazione a dichiarare di aver letto almeno un libro non scolastico nei 12 mesi precedenti, questo valore è salito, nell’anno appena concluso, al 42%.
In questi anni (dal 2011 al 2013) si erano «persi» 2,4 milioni di lettori di libri di carta. Lo scorso anno vi sarebbe stato invece un recupero di circa 412 mila lettori. È probabile, considerando anche coloro che hanno letto libri in formato digitale, che il saldo possa essere leggermente maggiore: potremo verificarlo non appena verranno diffusi i dati più analitici dell’indagine".

Questo è un punto critico: ha ancora un senso valutare a parte le vendite di ebook? Secondo l'ISTAT, nel 2014

"L'8,2% della popolazione complessiva (4,5 milioni di persone pari al 14,1% delle persone che hanno navigato in Internet negli ultimi tre mesi) hanno letto o scaricato libri online o e-book negli ultimi tre mesi".

E' difficile confrontare questi dati con quelli relativi alla lettura di libri stampati. Non si possono aggiungere questi 4,5 milioni ai 24 milioni che hanno letto almeno un libro stampato, perché ci sono molti italiani che leggono sia i libri di carta sia gli ebook.

Ma quanti ebook sono stati scaricati nel 2014? Gli editori lo sanno, ma non lo dicono. Non dicono se i lettori di libri in formato elettronico acquistano più libri di quelli che leggono solo libri di carta, non dicono quali sono i supporti più usati per leggere gli ebook (e-reader, tablet, smartphone, personal computer, cloud).
Il libro in formato elettronico, per gli editori e per l'ISTAT resta una specie di corpo estraneo al mercato editoriale.

"Un libro è un libro", gridavano gli editori italiani chiedendo la giusta equiparazione dell'IVA sugli ebook, dal 22 al 4 per cento dei libri di carta. Ottenuta l'equiparazione, hanno incamerato la differenza, perché i prezzi degli ebook non sono scesi di un centesimo (vedi L'IVA al 4 per cento non serve a promuovere l'ebook). E i libri in formato elettronico sono tornati ad essere "altro" rispetto ai volumi tradizionali.

E' come se si considerasse la musica in formato MP3 o in streaming "altra" rispetto alla musica su CD. Mentre tutti sanno che la musica "liquida" rappresenta ormai una quota rilevante del mercato musicale e sta progressivamente sostituendo i supporti fisici. E il "consumo" di musica, in tutte le sue forme, è molto più alto del consumo di libri.

Qualcuno dirà che i due mercati non sono paragonabili, perché il libro richiede tutta l'attenzione del lettore, mentre la musica si ascolta spesso facendo altre cose. E' vero, ma è vero anche che sempre più spesso nelle sale d'aspetto o sui mezzi pubblici si vedono persone che leggono libri sull'e-reader o sul tablet. Molte più di quelle che leggono libri di carta.

E' possibile che sia questo il futuro della lettura. Quindi è necessario promuovere i libri "liquidi", che possono far crescere quel desolante 42 per cento. Nuovi lettori si possono conquistare incoraggiando le persone a leggere  sugli strumenti che ormai sono nelle mani di tutti, i tablet e gli smartphone. Riservando gli "specializzati" e-reader ai lettori forti, quelli che si sentono a loro agio con duecento libri in tasca.

L'alternativa è festeggiare il passaggio dal 41,5 al 42 per cento di italiani che leggono almeno un libro l'anno. Che tristezza! 

Per dire la tua su questo argomento, vai alla pagina dei contatti di InterLex
Inizio pagina    Indice di questa sezione    Home

© Manlio Cammarata 2016

  Informazioni di legge

Come leggere gli ebook
anche senza un e-reader
Manlio Cammarata - Un doppio enigma, colonnello Rey
Un omicidio in una stanza chiusa. Una storia di spie, traditori e codici segreti. 
Leggi tutto
Le recensioni
ebook  € 2,99 - Acquistalo
Il colonnello Rey - Facebook
Manlio Cammarata - Il colonnello Rey, suppongo
Un giornalista che scompare.
Una "talpa" nel Palazzo.
Un agente segreto senza pistola. 
Leggi tutto
Le recensioni
ebook  € 2,99 - Acquistalo
Manlio Cammarata - Libri liquidi
Dall'edizione di carta al self-publishing elettronico: storia, tecnica e pratica del nuovo modo di leggere, di scrivere e di pubblicare.
Leggi tutto
Le recensioni
ebook € 1,99 - Acquistalo