Archivio 2011-2016

Tabulas - Manlio Cammmarata progetti editoriali


Blog e altro di Manlio Cammarata

Manlio Cammarata progetti editoriali
Lo Zen e l'arte dell'edizione degli ebook
Fare libri elettronici è un mestiere nuovo, anzi antico
Il senso di questo sito

Su di me,
se ti interessa conoscermi
Tutti i miei libri
su carta o in ebook
(1987-2015)

In primo piano
Blog
Self-publishing
Piccolo manuale della buona scrittura
Libri e-libri
Recensioni in 2000 battute
Lingua lessa e cervello fritto
Tabulae del terzo millennio
InterLex Newsletter
Normativa sull'editoria
Indice storico
Contatti
Informazioni su Tabulas
 

 

Noi ancora una volta. E' un romanzo, ma anche un esperimento

Come l'ebook può dare una mano al libro di carta

Self-publishing - 11.09.11
Marie Thérèse Taylor ha scritto una storia che non è solo da leggere, ma da vedere e ascoltare. Atmosfere create con parole, immagini e suoni in una sola sequenza di bit, come il libro di carta non può fare. Fino a oggi...
 

Vedi anche E' difficile trovare un editore per un libro con i suoni

Noi ancora una volta di Marie Thérèse Taylor non è solo una storia di piacevole lettura. E' un esempio di come l'ebook possa arricchire la forma del romanzo con passaggi visivi e sonori che si completano a vicenda e portano il lettore oltre la consueta esperienza del leggere.

Un libro con immagini e suoni non è una novità. Le illustrazioni sono comuni nei libri di carta (ma, di solito, non nei romanzi). Volumi con CD allegati si pubblicano da molti anni, ma i supporti restano diversi e separati. Invece il libro in formato elettronico può racchiudere parole, immagini e suoni su un solo supporto. Che poi "supporto" non è, perché si tratta di sequenze di bit che di volta in volta possono "materializzarsi" su supporti diversi.

Ma non è tutto. Perché il libro in formato elettronico può contenere anche link a contenuti esterni. In questo modo il testo può espandersi senza limiti. L'idea di libro che abbiamo da più di cinquecento anni diventa limitativa, obsoleta.

Marie Thérèse Taylor (al secolo Alessandra Oddi Baglioni) definisce il suo romanzo come "Le mille e una notte al femminile", perché è composto dalle storie che tre amiche raccontano a una quarta, nel tentativo di risvegliarla dal coma in cui è caduta in seguito a un incidente. La vicenda, che trova il lieto fine dopo pochi giorni, è un pretesto per rileggere con gli occhi di oggi i lontani anni '80 del secolo scorso, quando è nata l'amicizia fra le quattro signore, allora ragazze. Apre spiragli intriganti sugli ultimi decenni, visti "al femminile" senza falsi pudori.

Invece per noi è il pretesto per una riflessione sulle prospettive dell'ebook e del self-publishing. Perché tra le parole di Noi ancora una volta scorrono fotografie dei luoghi che ricorrono nella testo e link alle canzoni che accompagnano le storie. Un clic e parte il video di Youtube. Il libro diventa multimediale.

C'è di più. Per ogni canzone oltre ai link c'è il codice QR: si inquadra col telefonino,  si accede al video e si può ascoltare la musica. Ma a che serve, se c'è il link diretto? Il codice QR serve, o servirà, quando un romanzo come questo sarà stampato su carta. Così anche il buon vecchio libro entrerà nell'era del Web, con l'aiuto di un telefono cellulare o di un altro dei tanti apparecchi digitali che riempiono la nostra vita.

In sostanza, con questa soluzione il libro elettronico dà una mano a quello tradizionale. E' un'innovazione interessante, in linea con i tentativi (maldestri, per la verità) di introdurre i supporti digitali nel campo dell'istruzione. Ed è significativo che la strada sia aperta non dall'iniziativa di un editore, ma da un prodotto di self-publishing.

Trovare un editore è già un'impresa ardua quando si tratta di un'opera di sole parole. Può diventare ancora più difficile se il libro appare più complicato da produrre e può comportare problemi di diritti d'autore. Difficoltà facilmente superabili, ma forse non nell'ottica di molti editori, legati alla catena produttiva tradizionale.

Resta comunque una novità importante: l'ebook e il self-publishing indicano la strada di una nuova editoria, dove il digitale diventa anche uno stimolo per il progresso della carta.

A questo punto contano poco i difetti di un libro come Noi ancora una volta, che funziona bene sul computer e sul tablet, ma non sull'ebook reader. Infatti i link sono diretti a contenuti video, ma non c'è un reader in grado di far vedere immagini in movimento. E non tutti hanno un browser per accedere a documenti on line. Comunque è molto difficile guardare un video e leggere un testo nello stesso tempo, mentre basta l'audio per ricreare l'atmosfera.

Dunque il romanzo di Alessandra Oddi Baglioni è un esperimento interessante, ma forse in anticipo sui tempi. Questo, dal nostro punto di vista, non è un difetto.

Per dire la tua su questo argomento, vai alla pagina dei contatti di InterLex
Inizio pagina    Indice di questa sezione    Home

© Manlio Cammarata 2014

  Informazioni di legge

Come leggere gli ebook
anche senza un e-reader
Manlio Cammarata - Un doppio enigma, colonnello Rey
Un omicidio in una stanza chiusa. Una storia di spie, traditori e codici segreti. 
Leggi tutto
Le recensioni
ebook  € 2,99 - Acquistalo
Il colonnello Rey - Facebook
Manlio Cammarata - Il colonnello Rey, suppongo
Un giornalista che scompare.
Una "talpa" nel Palazzo.
Un agente segreto senza pistola. 
Leggi tutto
Le recensioni
ebook  € 2,99 - Acquistalo
Manlio Cammarata - Libri liquidi
Dall'edizione di carta al self-publishing elettronico: storia, tecnica e pratica del nuovo modo di leggere, di scrivere e di pubblicare.
Leggi tutto
Le recensioni
ebook € 1,99 - Acquistalo