Archivio 2011-2016

Tabulas - Manlio Cammmarata progetti editoriali


Blog e altro di Manlio Cammarata

Manlio Cammarata progetti editoriali
Lo Zen e l'arte dell'edizione degli ebook
Fare libri elettronici è un mestiere nuovo, anzi antico
Il senso di questo sito

Su di me,
se ti interessa conoscermi
Tutti i miei libri
su carta o in ebook
(1987-2015)

In primo piano
Blog
Self-publishing
Piccolo manuale della buona scrittura
Libri e-libri
Recensioni in 2000 battute
Lingua lessa e cervello fritto
Tabulae del terzo millennio
InterLex Newsletter
Normativa sull'editoria
Indice storico
Contatti
Informazioni su Tabulas
 

 

Il saggio di Gian Arturo Ferrari sul passato e il presente del libro

Dagli amanuensi a Gutenberg, da Gutenberg all'ebook

In primo piano - 9 giugno 2014
Dici "libro" e pensi prima di tutto a un volume di carta. Ma oggi puoi pensare anche a un libro "senza volume", cioè a un ebook. Ma un ebook non è solo un libro senza volume: è l'evoluzione naturale del libro nell'era digitale.

Molti non sono d'accordo su queste affermazioni e ritengono che il "volume" sia l'unica forma del libro e l'ebook un suo volatile succedaneo. A costoro si dovrebbe imporre la lettura (non importa il formato, cartaceo o elettronico) di Libro, saggio di Gian Arturo Ferrari edito da Bollati Boringhieri. E' un libro al quale va stretta la solita recensione in 2000 battute. Merita un discorso più ampio, perché inquadra (finalmente!) il nascente libro elettronico nella sua cornice storica e cerca di delinearne gli aspetti attuali e la possibile evoluzione.

Prima di tutto è importante sapere da quale pulpito viene la predica. Gian Arturo Ferrari è stato per molti anni direttore generale della Divisione libri del Gruppo Mondadori, come dire "il boss" di circa un terzo dell'editoria italiana, considerando le case editrici che fanno capo al Gruppo. Dunque una fonte più che qualificata per capire la materia in discussione.

Libro si presenta prima di tutto come un atto di amore verso i libri e tutto quello che hanno significato, per secoli, nello sviluppo della conoscenza e della cultura. Ma va oltre, osservando che il formato elettronico è solo un nuova forma del libro, ma un sistema complesso nel quale l'idea stessa di libro si fonde e si confonde con altre forme di comunicazione digitale.

Se ne devono trarre le conseguenze, senza attese messianiche né frettolosi de profundis per quello che per secoli - se non per millenni - è stato il principale mezzo di conoscenza dell'uomo. Ferrari non parla di una possibile fine del libro di carta, né cerca di delineare  contorni di quello che può essere l'assetto futuro dell'editoria. Ma afferma senza mezzi termini che gli editori devono rivedere a fondo il loro ruolo e i loro processi di produzione. 

In tutto questo dovrebbe trovare posto una riflessione non superficiale sul self-publishing. Ma Ferrari liquida il tema con il luogo comune del messaggio lanciato in mare in una bottiglia e conclude che il lavoro dell'editore è indispensabile per la vita del libro.

Un punto mi sembra significativo per capire quanto sia difficile, anche per uno come Ferrari, superare la visione tradizionale del libro: è il passaggio in cui tesse le lodi della libreria come momento indispensabile per la scelta di che cosa acquistare e leggere.

Ebbene, non è più vero. Il Web è un'immensa libreria on line nella quale si incontrano autori e lettori. E i lettori parlano tra loro e si consigliano a vicenda i libri da leggere, in una discussione molto più ampia di quella che si può fare con il più attento e disponibile dei librai.

Ancora, in Libro manca un'analisi, anche sommaria, delle cause della crisi che il libro attraversa da diversi anni. Forse perché su questo punto Ferrari dovrebbe recitare un mea culpa, visto il ruolo di primo piano che ha svolto nel mondo dell'editoria?
Questa lacuna suscita un altro interrogativo che l'autore non pone in termini espliciti: l'ebook può dare almeno un contributo per uscire dalla crisi dell'editoria?

Sarebbe interessante conoscere la sua opinione su questo punto. Perché non possiamo pensare che la crisi dell'editoria sia destinata a durare all'infinito.

Per dire la tua su questo argomento, vai alla pagina dei contatti di InterLex
Inizio pagina    Indice di questa sezione    Home

© Manlio Cammarata 2014

  Informazioni di legge

Come leggere gli ebook
anche senza un e-reader
Manlio Cammarata - Un doppio enigma, colonnello Rey
Un omicidio in una stanza chiusa. Una storia di spie, traditori e codici segreti. 
Leggi tutto
Le recensioni
ebook  € 2,99 - Acquistalo
Il colonnello Rey - Facebook
Manlio Cammarata - Il colonnello Rey, suppongo
Un giornalista che scompare.
Una "talpa" nel Palazzo.
Un agente segreto senza pistola. 
Leggi tutto
Le recensioni
ebook  € 2,99 - Acquistalo
Manlio Cammarata - Libri liquidi
Dall'edizione di carta al self-publishing elettronico: storia, tecnica e pratica del nuovo modo di leggere, di scrivere e di pubblicare.
Leggi tutto
Le recensioni
ebook € 1,99 - Acquistalo