Archivio 2011-2016

Tabulas - Manlio Cammmarata progetti editoriali


Blog e altro di Manlio Cammarata

Manlio Cammarata progetti editoriali
Lo Zen e l'arte dell'edizione degli ebook
Fare libri elettronici è un mestiere nuovo, anzi antico
Il senso di questo sito

Su di me,
se ti interessa conoscermi
Tutti i miei libri
su carta o in ebook
(1987-2015)

In primo piano
Blog
Self-publishing
Piccolo manuale della buona scrittura
Libri e-libri
Recensioni in 2000 battute
Lingua lessa e cervello fritto
Tabulae del terzo millennio
InterLex Newsletter
Normativa sull'editoria
Indice storico
Contatti
Informazioni su Tabulas
 

 

Lingua lessa e cervello fritto - BLOG 2014-2016

Blog 2006-2013    Indice dei post

Diffida: non voglio essere stoccato né endorsato
20.10.16
Mi segnalano che ieri nel TG di Sky hanno detto che il nostro Presidente del consiglio (e non premier, che per inciso si pronuncia "primier") è stato endorsato dal Presidente degli Stati Uniti.
Raccapricciante. Per i giornalisti italiani "fa figo" usare parole straniere

 

Con quale velocità i nostri gazzettieri adottano le parole peggiori. Avete presente "sversare"?

 

 

 

2016. Sul Corriere i lettori chiedono di ritornare all'italiano

06.01.16

Uno dei soliti articoli da cervello fritto dei quotidiani on line: sul Corriere della sera di oggi si parla delle "10 cose più una" che non ci mancheranno se Internet sparirà". Il presupposto è falso, perché l'internet può cambiare, e cambia in continuazione, ma non può sparire. Invece sono interessanti alcuni commenti. "Speriamo che voi torniate ad usare, fine settimana al posto di weekend", scrive un lettore. "E il Corriere ritornerebbe a usare termini come :autoscatto !!", aggiunge un altro, con qualche incertezza di ortografia.
Una bella sorpresa per incominciare l'anno, i lettori che hanno nostalgia per il buon italiano. Ma non occorre spengere la rete per eliminare un atroce "selfie photoshoppati" che compare nell'introduzione. Basta accendere il cervello di chi lascia che le pagine di un importante quotidiano siano scritte da chi non sa usare l'italiano.
Se vuoi dire la tua su questo argomento, clicca qui

Cronaca. Se il giornalista scrive come il maresciallo

01.12.14

Oggi il Corriere della sera on line pubblica in prima pagina un articolo di cronaca in cui si racconta di un imprenditore sequestrato e picchiato per una storia di usura. E' interessante per capire il declino della lingua italiana. Non ci sono errori evidenti, ma lo stile non è giornalistico: è la piatta trascrizione di un verbale di polizia. Ecco: "L’imprenditore aveva denunciato ai Carabinieri che mentre si trovava in un bar dell’Eur era stato prelevato da persone a lui sconosciute, che lo avevano caricato su un’autovettura e condotto in un appartamento poco distante, dove lo avevano trattenuto per ore, malmenandolo e seviziandolo con un coltello, tra l’atro [sic] procurandogli ferite da taglio sul cuoio capelluto al fine di indurlo a consegnare 200 mila euro".
Da persone a lui sconosciute: in tempi lontani, se mai mi fosse sfuggita un'espressione del genere, il caposervizio avrebbe corretto con "da sconosciuti". E via correggendo: procurandogli ferite da taglio sul cuoio capelluto al fine di indurlo... " con tagli sulla testa per costringerlo...).
Non ci sono più capiservizio che controllano i testi né i correttori di bozze; le redazioni on line sono piene di precari impreparati e sottopagati. Il risultato è che I Carabinieri hanno poi ricostruito che il sequestro era stato organizzato al fine di attuare un recupero crediti per conto terzi, inducendo in tal modo, con violenza e minacce, l’uomo a restituire i soldi pretesi a seguito di un prestito usurario. Ma il pezzo lo ha scritto il maresciallo?
Se vuoi dire la tua su questo argomento, clicca qui

Cambiamo sesso e andiamo "al" fiera di Colonia!

17.09.14

Si è aperto ieri a Colonia, Germania, il fiera dell'immagine. 'Gnurànt, dirà qualcuno: in italiano "fiera" è femminile. Già, si deve scrivere "la fiera". Del resto anche in tedesco è femminile: die Messe, la fiera, e la manifestazione è die Photokina, dove l'articolo die (si pronuncia "di") in italiano si traduce "la".
Infatti, in anni lontani, quando da giornalista ci andavo io, era "la Photokina".
Ora i miei (ex) colleghi scrivono sistematicamente "il Photokina". Perché questo strambo cambiamento di genere? Fa più chic? O forse è solo crassa ignoranza?
Ah, chiedo scusa per avere usato un'espressione politicamente scorretta nel titolo di questo post: oggi non si cambia "sesso", si cambia "genere".
Se vuoi dire la tua su questo argomento, clicca qui

L'infinito esperienziale e l'universo sensoriale

31.08.14
«Il fine - sottolinea Celant - è optare per un labirinto di percezioni, per una geografia dell'informe e dell'infinito esperienziale, così da addentrarsi in una cavità multisensoriale dove covare una nuova nascita».
«Cihckmagalùr in tazza dilata e supera i confini dell'universo sensoriale finora conosciuto».
La prima citazione è da una pagina della rivista Le frecce, in cui si parla di una mostra d'arte. La seconda dal biglietto che accompagna una tazzina di ottimo caffè.
Se vuoi dire la tua su questo argomento, clicca qui
 

Inizio pagina    Indice dei post    Home

Come leggere gli ebook
anche senza un e-reader
Manlio Cammarata - Un doppio enigma, colonnello Rey
Un omicidio in una stanza chiusa. Una storia di spie, traditori e codici segreti. 
Leggi tutto
Le recensioni
ebook  € 2,99 - Acquistalo
Il colonnello Rey - Facebook
Manlio Cammarata - Il colonnello Rey, suppongo
Un giornalista che scompare.
Una "talpa" nel Palazzo.
Un agente segreto senza pistola. 
Leggi tutto
Le recensioni
ebook  € 2,99 - Acquistalo
Manlio Cammarata - Libri liquidi
Dall'edizione di carta al self-publishing elettronico: storia, tecnica e pratica del nuovo modo di leggere, di scrivere e di pubblicare.
Leggi tutto
Le recensioni
ebook € 1,99 - Acquistalo