Tabulas - Manlio Cammmarata progetti editoriali


Blog e altro di Manlio Cammarata

Manlio Cammarata progetti editoriali
Lo Zen e l'arte dell'edizione degli ebook
Fare libri elettronici un mestiere nuovo, anzi antico
Il senso di questo sito

Su di me,
se ti interessa conoscermi
Tutti i miei libri
su carta o in ebook
(1987-2015)

In primo piano
Blog
Self-publishing
Piccolo manuale della buona scrittura
Libri e-libri
Recensioni in 2000 battute
Lingua lessa e cervello fritto
Tabulae del terzo millennio
InterLex Newsletter
Normativa sull'editoria
Indice storico
Contatti
Informazioni su Tabulas
 

 

IL COLONNELLO REY, SUPPONGO

La storia

La sparizione di un giornalista politico, forse in possesso di documenti molto imbarazzanti. L'attacco informatico degli Anonymous per boicottare un summit internazionale. Il passato ambiguo del nuovo presidente della Repubblica. Una "talpa" sul Colle pi alto di Roma.
Sono gli ingredienti di una storia di hacker che si insinuano tra i palazzi del potere, le redazioni dei giornali e i covi dei servizi segreti.
Indagini difficili per il tenente colonnello Carlo Alberto Rey, un rigido carabiniere piemontese "uso a obbedir tacendo", agente del controspionaggio che usa il computer invece della pistola. La sua squadra di informatici segue le tracce nascoste nella Rete.
Ma alla fine l'intuito di Rey che individua quella giusta e lo porta a raggiungere il suo obiettivo, attraversando un pezzo d'Italia su una vecchia motocicletta Harley-Davidson.

 

Un bel libro moderno di altri tempi

Il colonnello Rey un bel libro moderno di altri tempi. Rigoroso nella descrizione del contesto, preciso fino alla pedanteria (che per non dispiace) nell'uso della lingua italiana, credibile nella descrizione dei personaggi e della trama. La narrazione , a differenza dei soliti libercoli su templari tecnologici, librerie misteriose, paccottiglia proto-new age, quasi algida e, proprio per questo, coinvolgente. L'autore - che qui rivela il suo notevole retroterra di giornalista - non scrive per "emozionare" (anche shoccando, magari) ma per raccontare (informare?). E come in ogni buon racconto, lo scrittore scompare dietro i fatti che, alla fine, parlano da soli. In poche parole, Il colonnello Rey una spy story nella forma del reportage. Ed proprio questa forma narrativa a destabilizzare il lettore: alla fine del libro rimane il forte dubbio se le vicende che racconta siano di pura fantasia o se, al contrario, dicano nella forma del racconto quello che un'inchiesta giornalistica non pu rendere pubblico.
(Andrea Monti)

Per inviare una recensione o un commento, accedi a Facebook
Inizio pagina    Home

Manlio Cammarata 2013

  Informazioni di legge